HomeStudiosLAB | MICHELE TOCCA: COME SI DIVENTA UNA NUVOLA

LAB | MICHELE TOCCA: COME SI DIVENTA UNA NUVOLA

 

“Dalla macchia alla realizzazione di nuvole, il passo sembra breve.
Soggetto che ha da sempre incantato artisti e non solo, le nuvole sono fisica e poesia, logica e immaginazione, stasi e movimento, atmosfera, umore, temperatura…”

Michele Tocca

 

IUNO è lieta di condividere il laboratorio che l’artista Michele Tocca sta svolgendo con gli studenti della III B dell’Istituto Comprensivo Dante Alighieri.

Il laboratorio, a cura di IUNO, è stato pensato per introdurre i piccoli partecipanti alla pittura e favorire lo sviluppo di una nuova modalità di visione a partire dall’osservazione del cielo e delle nuvole, considerate non come uno ‘sfondo’ ma come veicolo per iniziare a vedere il gesto creativo nel mondo che ci circonda.

A partire dall’osservazione dei fenomeni atmosferici, componente imprescindibile della ricerca artistica di Michele Tocca, i bambini sono stati introdotti alla pratica della pittura e alla rappresentazione dal vero attraverso una serie di esercizi pensati per stimolare le loro abilità percettive e immaginative.

Ogni incontro verte su una sfumatura differente del cielo a partire da immagini, storie, leggende e osservazione dal vivo. I bambini si sono confrontati con le tecniche del disegno, dell’acquarello, dei colori acrilici su tela.

A conclusione dell’esperienza, a fine maggio 2023, è prevista l’organizzazione di un evento/mostra ideata come restituzione finale del lavoro svolto durante gli incontri.

Michele Tocca (Subiaco, 1983) vive e lavora a Roma. Si forma tra l’Italia, il Belgio e Londra dove completa un MA, Painting, al Royal College of Art (2011). Eseguiti dal vivo, i suoi dipinti ruminano sull’esperienza della pittura e del mondo fisico, ritornando a interrogativi sulla loro reciproca “attualità”, il realismo e i suoi paradossi, percezione e artificio, gli effetti del tempo e della storia. Tra le mostre personali e collettive, si ricordano: Le realtà ordinarie, a cura di D. Ferri, Palazzo de’ Toschi, Bologna (2020); Reality, a cura di S. Kennington, Hickster Projects, San Giovanni d’Asso, SI (2019); Reazione a catena, a cura di G. Pisapia, 1/9 unosunove arte contemporanea, Roma (2018); P1: Filling Station, a cura di I. Toogood, SHE WILL, Oslo, NO (2018); Stupido come un pittore, a cura di R. Farinotti, S. Squadrito, Villa Vertua Masolo, Nova Milanese (2018); Declinazioni della pittura, Francesco Pantaleone, Palermo (2015); Allegoria, a cura di A. Mugnaini, FuoriCampo Gallery, Bruxelles/Siena (2014); Benjamin Senior_Michele Tocca: The Fate of Forms, James Fuentes Gallery @ FLAG ART Foundation, New York (2014); Studiolo Project, a cura di M. C. Valacchi, Spazio Cabinet, Milano (2011;2014); Painting notes, a cura di E. Cucchi e A. Rosica, MARCA, Catanzaro (2011). Rassegne più ampie includono: Impresa Pittura, a cura di R. Gavarro, C.L. Pisano, Centro Internazionale per l’Arte Contemporanea, Genazzano (2010); Moscow Biennale, Era Foundation, Mosca (2010); Prague Biennale 4, Praga (2009).