HomeStudiosLAB | ROBERTO CASTI: ALLINEAMENTI – LABORATORIO PER UNA CONSAPEVOLEZZA SPAZIO-TEMPORALE

LAB | ROBERTO CASTI: ALLINEAMENTI – LABORATORIO PER UNA CONSAPEVOLEZZA SPAZIO-TEMPORALE

Il workshop di Roberto Casti è dedicato all’ascolto, alla parola e alla scrittura, ed è ispirato da alcune letture condivise tra cui La parete di Marlen Haushofer e Come pensano le foreste di Eduardo Kohn.
In linea con la ricerca dell’artista, che mette in luce ed evidenzia l’inosservato, il marginale e ciò che normalmente consideriamo irrilevante, i partecipanti saranno invitati ad analizzare e descrivere l’ambiente circostante (per l’occasione uno spazio verde) a partire dalla registrazione ed elaborazione di alcuni dati raccolti contestualmente alla sua esplorazione. Obiettivo del laboratorio è la ricostruzione di gruppo di un paesaggio rinunciando ai suoi convenzionali metodi di descrizione, tentando di prescindere dalla visione, spesso preponderante nell’esercizio descrittivo.

Fasi del workshop:

1. Lettura collettiva di testi che possono fornire esempi prospettivisti.
2. esercizi di scrittura, dedicati alla descrizione del paesaggio circostante.
3. traduzione in segni grafici dei suoni percepiti nello spazio.
4. registrazione collettiva dei suoni provenienti dal luogo/location del workshop, punto di partenza per l’elaborazione di una traccia audio pensata come progetto collettivo.
Il materiale prodotto nel corso del laboratorio confluirà in una pubblicazione firmata dall’artista e in tiratura limitata.

Dove: Parco della Caffarella
Quando:​ May 27th, h. 11.00
Numero di partecipanti: max 20
Costo:​ € 15
Per prenotazioni e informazioni inviare una mail a: info@iunoiuno.it

Roberto Casti (Iglesias, 1992) è artista, musicista e scrittore. Vive e lavora tra Milano e Iglesias, in Sardegna. La sua ricerca artistica include diversi linguaggi tra i quali video, performance, installazione, pittura e suono. Il suo progetto trans-disciplinare The Boys and Kifer, nato nel 2014 come band musicale fittizia, indaga nuovi metodi di comunità e convivenza attraverso la partecipazione di numerosi artisti, musicisti e teorici. Ha collaborato e esposto in diversi spazi e istituzioni quali il MAN (Nuoro), il FRAC di Corte (Francia), Marsèlleria (Milano), PAV – Parco Arte Vivente (Torino), OGR – Officine Grandi Riparazioni (Torino) e l’Accademia di Belle Arti di Brera (Milano). Ha pubblicato articoli per Nero On Theory, Kabul magazine e ArtsLife. Nel 2023 ha partecipato alla pubblicazione di Soft Crash, libro collettivo prodotto dal MACRO di Roma.